venerdì 8 giugno 2012

la farina di carote

Foto2718

Per i Carotini,  i frollini amici dell’abbronzatura, ho usato tra gli altri la farina di carote, che si trova normalmente in commercio.

Qui, nel plum cake alle carote vi ho spiegato un metodo per ottenerla, alquanto dispendioso, in quanto si tratta di tenere il forno acceso parecchie ore, o tutta la notte addirittura.

In questi giorni, invece, approfittando delle splendide giornate, anche un po'  ventilate, ho provato a farla asciugando le carote al sole, con ottimi risultati, del tutto simili a quelli ottenuti con l’uso del forno.

Mi ci sono voluti due giorni, per il fatto che a un certo punto il sole gira da un altro lato, lasciando in ombra il balcone, ma se avete un balcone, o terrazzo o cortile, baciato dal sole per tutto il giorno, in una giornata potete avere la vostra farina di carote, da conservare poi in un contenitore ermetico.

Dunque, dopo aver lavato e pelato una buona quantità di carote, almeno un chilo, in quanto poi la resa è poca, grattugiatele finemente con robot, quindi stendetele su un graticcio o un telaio secca pasta  e lasciatele al sole ad…abbronzarsi, per tutto il tempo che il sole è presente, per l’appunto.

20120606_094826

Alla fine quando le carote saranno molto secche,  possono essere passate al mixer a lame, ottenendo la farina.

Foto2717

Sarà leggermente più granulosa di quella commerciale, ma se non altro avrete  farina di carote a costo quasi nullo.

E in più fatta da voi…volete mettere?

Ora potete farvi tranquillamente Carotini, plum cake alle carote e tutto quello che la fantasia vi suggerisce, e che abbia come ingrediente la farina di carote!

Foto2718

Nessun commento:

Posta un commento