sabato 8 aprile 2017

7° edizione Congresso CHIC – Charming Italian Chef e visita alla “Fattoria la Rivolta”

DSC_2797Cambio della guardia ai vertici di CHIC, – Charming Italian Chef, la prestigiosa associazione (tra gli associati anche pasticcieri e pizzaioli )rappresentativa della cucina italiana più ricercata.
L’elezione a presidente di Paolo Barrale, chef del ristorante Marennà, una stella Michelin, a Sorbo Serpico, è stata ufficializzata il 27 Marzo scorso, nel corso della settima edizione del Congresso Annuale dell’associazione, tenutosi ad
Aquapetra Resort & Spa, a Telese Terme.DSC_2676”Vorrei coniare un nuovo sinonimo della parola CHIC, questo sinonimo è Anima. L’anima è accoglienza e mestiere, è la volontà di far emergere, grazie a tutti i soci, la cultura gastronomica, le storie e i patrimoni che meglio rappresentano i nostri territori.", esordisce Paolo (siciliano di nascita, campano di adozione) dichiarandosi consapevole della responsabilità e  l’importanza che il nuovo incarico comporta e raccogliendo le consegne dal presidente uscente Marco Sacco, che a sua volta dichiara:  “Mi piace pensare che l’onore di questo incarico dal Nord passi al Sud e alla sua tradizione culinaria ricca ed espressiva. A dimostrazione di come poche cose come la cucina possano fare da ponte per unire culture e tradizioni diverse”.
Nel corso del congresso sono stati anche presentati la nuova Guida 2017/18 , i progetti per l’anno in corso con un ricchissimo  calendario di appuntamenti e i nuovi soci.https://gallery.mailchimp.com/b2b26ef0c31ab5e8e818df7f3/images/e68165d2-f564-43b8-b39b-85c1b34a5cbd.jpgI principi che stanno alla base dei valori dell’associazione si possono sintetizzare:
Semplicità – Umiltà nel proprio lavoro, essere al servizio del cliente, dare equilibrio ed emozione.
Salubrità – Promuovere una corretta alimentazione, valorizzare la qualità delle materie prime, le cotture delicate, gli accostamenti di ingredienti.
Sostenibilità – Rispetto per l’ambiente e l’utilizzo delle risorse naturali; ricerca della qualità; attenzione alle tecnologie e al loro impatto; valorizzazione filiera di prodotto; attenzione alla produzione e utilizzo degli scarti.
DSC_2670Alcune tra le iniziative per il 2017 sono:
CHIC RESPECT, un nuovo progetto verso il  consumo sostenibile, con l’uso di risorse energetiche alternative, la riduzione dei consumi, l’attenzione al riciclo e al riutilizzo degli scarti, l’acquisto etico delle materie prime, la salvaguardia delle tradizioni alimentari, la salute dei consumatori, anche con l’adozione di menù ad hoc;
In Cucina con lo Chef, in collaborazione con La Scuola della Cucina Italiana, che ha l’obiettivo di creare percorsi di formazione, cene ed eventi con gli chef per valorizzare le eccellenze locali attraverso le loro interpretazioni creative e salvaguardare la preziosa cultura culinaria del nostro bel paese;
Chic for Charity. Parte del ricavato delle serate con cene a quattro mani  andrà a finanziare un progetto a favore dei malati di Parkinson, selezionato attraverso un bando che l’Associazione Charming Italian Chef promuove in collaborazione con la Fondazione Lipe Onlus che assume il ruolo di partner scientifico dell’iniziativa.
PicMonkey CollageA seguire un ricco launch; la ricchezza e la varietà delle materie prime proposte dagli sponsor un po’ da tutta Italia che ha dato via libera all’estro di chef che hanno lavorato in perfetta sinergia.DSC_2872   logo-1
La visita alla cantina Fattoria La Rivolta, dedicata a blogger e giornalisti, è stata la tappa successiva della giornata.
Il claim “Amore, passione, rispetto per l’ambiente in cui tutti noi viviamo” racchiude la filosofia di questa azienda nata nei primi del 1900, con la scelta di lavorare “bio” quando ancora non erano ancora previsti contributi  a favore.

DSC_2931Con la guida di Paolo Cotroneo, titolare dell’azienda, abbiamo visitato la Masseria, originaria dal 1800 e perfettamente restaurata, sede dell’azienda che produce a filiera completa e conosciuto più da vicino questa realtà di Torrecuso (Bn) nel territorio del Monte Taburno. Il luogo, un tempo feudo Longobardo e teatro di una rivolta contro il tenutario, prende il nome dall’episodio.DSC_2883I vini (docg  Taburno o  doc Sannio) sono tutti prodotti in purezza con le uve dai 29 ettari dell’azienda, coltivati a spalliera, tranne il Sogno di Rivolta, una riserva da falanghina, fiano e greco ideata da Paolo Cotroneo.DSC_2928La degustazione dei vini Fattoria la Rivolta, nella sala in cui è anche allestita una mostra fotografica ha concluso la visita e la giornata Chic.

qui l’album del congresso e del lunch
qui l’album della visita alla Fattoria La Rivolta

 

CHIC – Charming Italian Chef
www.charmingitalianchef.it
info@charmingitalianchef.it

Social Media Strategist
Antonio Gnassi
antonio.gnassi@gmail.com
Referente Eventi CHIC Campania
Laura Gambacorta
lauragambacorta@gmail.com

Fattoria La Rivolta
contrada Rivolta, Torrecuso (Bn)
info@fattorialarivolta.com

Nessun commento:

Posta un commento